La storia

La storia della Fondazione Roncalli inizia nel 1875 per volere del senatore Vincenzo Roncalli, ultimo discendente di un’antica famiglia di Vigevano impegnata nell’attività imprenditoriale. Nel 1870 Roncalli, senatore del Regno d’Italia, sindaco di Vigevano nel 1826 e 1827 su nomina di re Carlo Felice, diede disposizione nel testamento di lasciare i suoi beni e il palazzo di famiglia alla comunità vigevanese, a patto che fossero impiegati per la costituzione di un istituto di arti e mestieri dedicato alla formazione dei concittadini più poveri. Il senatore Roncalli morì nel 1872, l’ente fu riconosciuto come “corpo morale” con Regio Decreto del 18 marzo 1875 e l’Istituto iniziò l’attività nel 1876 con un istituto professionale a indirizzo tessile con convitti maschile e femminile. Successivamente furono aperte la scuola domenicale di taglio e cucito, la scuola serale di disegno e la scuola diurna per meccanici. In seguito fu trasformato in Istituto pubblico di assistenza e beneficenza “Opera pia istituto arti e mestieri Vincenzo Roncalli”. L’attuale statuto è stato adottato nel 2004.

Gli obiettivi

  • Contribuire alla formazione di giovani e all’aggiornamento professionale anche attraverso borse di studio e premi
  • Svolgere attività inerenti alla realizzazione dei servizi aggiuntivi correlati alle attività formative stesse
  • Sviluppare, promuovere, progettare e realizzare attività formative-educative e di sostegno nonché laboratori di ricerca anche a salvaguardia del patrimonio di conoscenze ed esperienze del territorio produttivo vigevanese e lomellino
  • Sviluppare e progettare attività formative nel campo della pittura, della ceramica e delle arti pratiche ed applicate
  • Organizzare mostre, eventi e iniziative dirette a promuovere le attività formative ed educative della Fondazione
  • Realizzare e gestire, anche con la collaborazione di soggetti terzi, strutture a servizio delle attività formative
  • Organizzare attività di comunicazione, marketing e ricerca fondi
  • Organizzare attività strumentali, accessorie e connesse a quelle sopra elencate

Affitta le nostre sale

Fondazione Roncalli mette a disposizione i propri spazi per eventi, conferenze e presentazioni: compila il form sottostante per sapere come poter affittare una delle nostre sale.

Palazzo Roncalli, a due passi dalla piazza Ducale di Vigevano (PV), è un edificio carico di storia e suggestioni. Il palazzo, dal 1812 di proprietà della famiglia Roncalli, fu risistemato a partire dal 1847 con le caratteristiche attuali. Alla sua morte il senatore Roncalli, discendente di una delle più note famiglie nel campo imprenditoriale vigevanese e del Regno Sabaudo, lo lasciò alla città di Vigevano per erigervi un istituto di arte e mestieri per l’incremento negli studi e nelle arti dei più poveri e bisognosi della città. La facciata è ornata da un bugnato e le lunette delle finestre del primo piano sono arricchite da formelle di pietra di Viggiù dalle quali si stagliano i busti di Tasso, Volta, Raffaello, Canova, Dante, Petrarca, Palladio, Colombo, Galilei, Alfieri, eseguiti dallo scultore Bottinelli. Il portone d’ingresso è della seconda metà dell’Ottocento e il  cortile è decorato da portici. Il secondo cortile ospita una fontana a muro del 1793: da lì si accede agli uffici della Fondazione. Le sale interne sono riccamente decorate con affreschi e stucchi e impreziosite da mobili d’epoca. Un recentissimo restauro, completato nel 2010, ha rinnovato e restituito all’antico splendore il salone di rappresentanza – noto come “Sala dell’Ottocento” e posto al primo piano – e l’ex “Sala Saldatura”.

Vuoi affittare una sala?

logo-roncalli
Torna su